Contatti

Associazione Cubo
via La Spezia, 90
43125 Parma

T: 340.6001631

cuboparma@gmail.com
 

SOCIAL WALL

#cuboparma

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

4 days ago

P4W
Si chiamano POIS, sono giovani, intraprendenti e non si stancano mai di imparare e di connettere. Sono creative di professione.  
Valentina Pugolottiotti e Federica Melegari hanno lanciato l’attività nel 2016 mettendo a frutto la formazione universitaria e i master in comunicazione, design e in ambito digital, partendo da CUBO, l’incubatore creativo di Parma che integra esperienze, professioni, arti e saperi. 

💡Quando avete deciso di diventare imprenditrici di voi stesse?
A 21 anni, subito dopo gli studi; avevamo le stesse attitudini, personalità complementari e il desiderio di creare qualcosa di nostro. Così sono nate le Pois. Certo anche l’incoscienza ha fatto la sua parte, ma ci è servita! Abbiamo aperto la nostra sede al CUBO, dove siamo tuttora; è stata una palestra molto importante perché è una realtà dinamica che ci permette di fare esperienza sul campo, sperimentare e relazionarci con professionalità diverse. 

💡Siete partite dagli eventi? 
Sì, ci sono sempre piaciuti e ci piacciano anche adesso: l’organizzazione eventi permette di connettere diverse attività online e offline, di allargare il bagaglio di conoscenze, di comprendere come si interagisce con il cliente e con un pubblico eterogeneo; di mettere in pratica quello che spesso si apprende sulla carta. Inoltre, il CUBO offre una visione ampia; prima della pandemia gli eventi erano molteplici: mostre, corsi, feste private, conferenze, concerti. 

💡La vostra forza è la capacità di cambiare…
L’arrivo della pandemia ha messo un freno a quella che fino a poco tempo fa era la nostra attività principale: l’organizzazione eventi. È stato difficile per tutte le attività che vivono di relazioni e di interazioni dal vivo. La nostra forza è stata la capacità di sviluppare un altro ambito, sinergico con gli eventi, sui cui stavamo già lavorando: ossia la comunicazione, in particolare digitale. In questo momento di crisi abbiamo investito per aggiornarci, formarci, avviare nuove collaborazioni e realizzare nuovi progetti.

💡Essere capaci di cambiare è una dote? 
Diciamo che cambiare senza perdersi è necessario, oggi più che mai. A noi piace moltissimo, la nostra natura ci porta a guardare oltre, ad innovare, a giocare, anche a cadere e rialzarci. Ci piace progettare, far crescere le attività, tenere il passo del mondo digitale…per farlo dedichiamo molto tempo alla formazione e alla sperimentazione. 

💡La comunicazione oggi è? 
È connessione e comunità, lo è sempre stata, ma oggi lo è più che mai grazie al digitale. Uno strumento potente che evolve ininterrottamente e con potenzialità enormi perché rappresenta per tutti una possibilità. È veloce, democratica e molto molto creativa. Essere rilevanti certo oggi non è semplice: bisogna saper coniugare il contenuto, il vero protagonista, con gli strumenti digitali, dal sito ai social, fruttandone al massimo le potenzialità. Il tutto valorizzando l’identità, lavorando in sinergia, senza correre dietro ai follower. 

💡La sfida è? 
Riuscire tenere il passo senza perdersi! Per farlo è necessario sperimentare, imparare continuamente, partendo prima di tutto da se stessi. È quello che facciamo ogni giorno testando, unendo punti spesso distanti tra loro, e formandoci per garantire a noi stesse e ai nostri clienti un servizio puntale, tangibile, trasparente, misurabile e consistente. 

💡Quindi, la comunicazione è identità? 
È e dovrebbe essere sempre identità. Questo è il messaggio che veicoliamo alle realtà con cui collaboriamo. Online come offline dobbiamo sempre trasmettere quello che siamo in modo attento ma sincero. Il nostro modo di essere lo trasmettiamo a 360°: da come ci vestiamo a come ci relazioniamo con gli altri, dal modo in cui abbiamo arredato il nostro spazio, da come parliamo e scriviamo dentro e fuori dalla rete. Le Pois siamo noi, non c’è distinzione valoriale, di contenuto e di stile tra quello che siamo sul lavoro e fuori da esso. 

💡Lo strumento può contare più del contenuto?
No, il medium senza il contenuto non sta in piedi. Lo stile, la personalizzazione e la naturalezza dei messaggi sono fondamentali e sono al servizio dell’identità; se gli elementi non sono coerenti la comunicazione non funziona. L’obiettivo non è essere perfetti ma pertinenti rispetto al proprio obiettivo e alla propria community, e soprattutto sinceri. 

💡Quali sono i bisogni delle realtà con cui collaborate?
Molte attività comunicano sempre di più i loro valori, messaggi, prodotti attraverso i nuovi media, anche quando l’interazione finale con la loro audience avviene offline. Noi le aiutiamo ad orientarsi, a trovare la strada per esprimere la propria identità, a dare forza e sostanza alle idee lungo un percorso di contaminazione reciproca.

💡Metterci la faccia oggi quanto è importante? 
È molto importante. La community è il primo vero obiettivo della comunicazione digitale, ma anche della comunicazione offline così come degli eventi e per esistere e sussistere necessità di persone, di quotidianità, di coerenza. Quando racconti te stesso attraverso uno storytelling, un video, una foto, una live, una story… che tu sia un utente, un content creator, un brand, grande o piccolo, le persone ti seguono perché sei tu. 

💡Donne e creatività: c’è un filo che le unisce?
Diciamo che la creatività più che al genere si associa alla sensibilità, all’attenzione per il dettaglio, alla capacità di sperimentare e connettere. E queste caratteristiche possono essere di tutti; come qualsiasi abilità si può costruire ed allenare nel tempo.

👉 P4W è un social magazine su Instagram seguici qui www.instagram.com/parmaforwomenImage attachmentImage attachment

Si chiamano POIS, sono giovani, intraprendenti e non si stancano mai di imparare e di connettere. Sono creative di professione.
Valentina Pugolottiotti e Federica Melegari hanno lanciato l’attività nel 2016 mettendo a frutto la formazione universitaria e i master in comunicazione, design e in ambito digital, partendo da CUBO, l’incubatore creativo di Parma che integra esperienze, professioni, arti e saperi.

💡Quando avete deciso di diventare imprenditrici di voi stesse?
A 21 anni, subito dopo gli studi; avevamo le stesse attitudini, personalità complementari e il desiderio di creare qualcosa di nostro. Così sono nate le Pois. Certo anche l’incoscienza ha fatto la sua parte, ma ci è servita! Abbiamo aperto la nostra sede al CUBO, dove siamo tuttora; è stata una palestra molto importante perché è una realtà dinamica che ci permette di fare esperienza sul campo, sperimentare e relazionarci con professionalità diverse.

💡Siete partite dagli eventi?
Sì, ci sono sempre piaciuti e ci piacciano anche adesso: l’organizzazione eventi permette di connettere diverse attività online e offline, di allargare il bagaglio di conoscenze, di comprendere come si interagisce con il cliente e con un pubblico eterogeneo; di mettere in pratica quello che spesso si apprende sulla carta. Inoltre, il CUBO offre una visione ampia; prima della pandemia gli eventi erano molteplici: mostre, corsi, feste private, conferenze, concerti.

💡La vostra forza è la capacità di cambiare…
L’arrivo della pandemia ha messo un freno a quella che fino a poco tempo fa era la nostra attività principale: l’organizzazione eventi. È stato difficile per tutte le attività che vivono di relazioni e di interazioni dal vivo. La nostra forza è stata la capacità di sviluppare un altro ambito, sinergico con gli eventi, sui cui stavamo già lavorando: ossia la comunicazione, in particolare digitale. In questo momento di crisi abbiamo investito per aggiornarci, formarci, avviare nuove collaborazioni e realizzare nuovi progetti.

💡Essere capaci di cambiare è una dote?
Diciamo che cambiare senza perdersi è necessario, oggi più che mai. A noi piace moltissimo, la nostra natura ci porta a guardare oltre, ad innovare, a giocare, anche a cadere e rialzarci. Ci piace progettare, far crescere le attività, tenere il passo del mondo digitale…per farlo dedichiamo molto tempo alla formazione e alla sperimentazione.

💡La comunicazione oggi è?
È connessione e comunità, lo è sempre stata, ma oggi lo è più che mai grazie al digitale. Uno strumento potente che evolve ininterrottamente e con potenzialità enormi perché rappresenta per tutti una possibilità. È veloce, democratica e molto molto creativa. Essere rilevanti certo oggi non è semplice: bisogna saper coniugare il contenuto, il vero protagonista, con gli strumenti digitali, dal sito ai social, fruttandone al massimo le potenzialità. Il tutto valorizzando l’identità, lavorando in sinergia, senza correre dietro ai follower.

💡La sfida è?
Riuscire tenere il passo senza perdersi! Per farlo è necessario sperimentare, imparare continuamente, partendo prima di tutto da se stessi. È quello che facciamo ogni giorno testando, unendo punti spesso distanti tra loro, e formandoci per garantire a noi stesse e ai nostri clienti un servizio puntale, tangibile, trasparente, misurabile e consistente.

💡Quindi, la comunicazione è identità?
È e dovrebbe essere sempre identità. Questo è il messaggio che veicoliamo alle realtà con cui collaboriamo. Online come offline dobbiamo sempre trasmettere quello che siamo in modo attento ma sincero. Il nostro modo di essere lo trasmettiamo a 360°: da come ci vestiamo a come ci relazioniamo con gli altri, dal modo in cui abbiamo arredato il nostro spazio, da come parliamo e scriviamo dentro e fuori dalla rete. Le Pois siamo noi, non c’è distinzione valoriale, di contenuto e di stile tra quello che siamo sul lavoro e fuori da esso.

💡Lo strumento può contare più del contenuto?
No, il medium senza il contenuto non sta in piedi. Lo stile, la personalizzazione e la naturalezza dei messaggi sono fondamentali e sono al servizio dell’identità; se gli elementi non sono coerenti la comunicazione non funziona. L’obiettivo non è essere perfetti ma pertinenti rispetto al proprio obiettivo e alla propria community, e soprattutto sinceri.

💡Quali sono i bisogni delle realtà con cui collaborate?
Molte attività comunicano sempre di più i loro valori, messaggi, prodotti attraverso i nuovi media, anche quando l’interazione finale con la loro audience avviene offline. Noi le aiutiamo ad orientarsi, a trovare la strada per esprimere la propria identità, a dare forza e sostanza alle idee lungo un percorso di contaminazione reciproca.

💡Metterci la faccia oggi quanto è importante?
È molto importante. La community è il primo vero obiettivo della comunicazione digitale, ma anche della comunicazione offline così come degli eventi e per esistere e sussistere necessità di persone, di quotidianità, di coerenza. Quando racconti te stesso attraverso uno storytelling, un video, una foto, una live, una story… che tu sia un utente, un content creator, un brand, grande o piccolo, le persone ti seguono perché sei tu.

💡Donne e creatività: c’è un filo che le unisce?
Diciamo che la creatività più che al genere si associa alla sensibilità, all’attenzione per il dettaglio, alla capacità di sperimentare e connettere. E queste caratteristiche possono essere di tutti; come qualsiasi abilità si può costruire ed allenare nel tempo.

👉 P4W è un social magazine su Instagram seguici qui www.instagram.com/parmaforwomen
... Vedi altroVedo di meno

Comment on Facebook

Complimenti POIS, avete avuto la forza e la capacità di evolvervi in un momento non troppo semplice. La vostra intervista e’ veramente lo specchio di ciò che siete🥰

4 days ago

Alexandra Cadoppi
Grazie per questa intervista!!! Rosaria Frisina!!! 
Giuseppe Bisbano ; CUBO ; Dodici TvParma; Marco Balestri; Giorgio J. Squarcia; Gene Gnocchi;QuBítv; Il BeffardoImage attachmentImage attachment

Grazie per questa intervista!!! Rosaria Frisina!!!
Giuseppe Bisbano ; CUBO ; Dodici TvParma; Marco Balestri; Giorgio J. Squarcia; Gene Gnocchi;QuBítv; Il Beffardo
... Vedi altroVedo di meno

5 days ago

CUBO

Il Beffardo ha colpito ancora a #cuboparma!

Marco Pipitone è la seconda vittima del nuovo programma in onda su Dodici TvParma.

Guarda lo scherzo ⬇
... Vedi altroVedo di meno

5 days ago

P4W
Presentatrice, autrice, produttrice, vocalist. Parmigiana, 44 anni, Alexandra Cadoppi in queste settimane sta spopolando su 12Tv Parma con un format tutto suo: il Beffardo. Rientrata da Milano a Parma, dove aveva mosso i primi passi professionali nei programmi sportivi cittadini, Alexanda ha alle spalle diverse esperienze tra Mediaset e Sky, dove  è stata per anni autrice del canale Match Music. 

“La musica è la mia passione, ma la trasmissione che ha fatto da apripista alla mia carriera è stata “Scherzi a parte” – ricorda -. La troupe stava girando una puntata al Castello di Felino,l’attrice aveva avuto un imprevisto e non sapevano come fare, tra gli autori c’era Giorgio Squarcia, mi conosceva e mi ha chiamata per un casting last second che mi ha portato a conoscere Marco Balestri direttamente sul set. Lavorare con lui è stata un’opportunità inaspettata, è stato un grande maestro, mi ha insegnato le tecniche, i ruoli della vittima e del complice, mi ha svelato i segreti dello scherzo perfetto.”

🎬 Perché il Beffardo a Parma?
“La mia carriera milanese si era interrotta per la maternità. Avevo ricevuto la proposta di lavorare alle Iene quando sono rimasta incinta, ma non ho rimorsi, diventare mamma era un mio desiderio. È stata una pausa, per carattere non riesco a stare ferma. Di recente, mi è capitato di conoscere Giuseppe Bisbano della società Quanto Basta, produttrice della web tv parmigiana Qubitv. E con lui è nata l’idea di produrre format da proporre alle Tv e alle piattaforme digitali. Da qui Il Beffardo, la versione parmigiana di Scherzi a parte. Sono dieci puntate, girate tutte al Cubo, in onda su Dodici TvParma il mercoledì e sabato alle 20.10, ma con diverse repliche, visibili anche online.”

🎬Far divertire la gente in questo periodo è una bella sfida...
“Io dico che dieci minuti di leggerezza ce li meritiamo tutti. Il Beffardo nasce proprio con questo intento, di portare un po’ di risate liberatorie in un periodo difficile, le vittime degli scherzi sono le prime a stare al gioco, si arrabbiano molto ma poi la liberatoria la firmano perché capiscono lo spirito del programma.”

🎬Sei già alla quinta puntata, lo scherzo più riuscito finora?
“I più riusciti sono sempre quelli più cattivi. Le vittime che hanno patito di più sono stati Marco Pipitone e Daniela Ferrari. Dove mi sono divertita di più, la puntata con Francesca Mercadanti perché mi conosce e quindi mi sono dovuta inventare un travestimento.”

🎬In cantiere, ci sono altre idee?
“Sì, ho già in mente un format dove sono protagonisti i bambini, perle di saggezza e divertimento.  Ed in evoluzione anche un talk show con Gene Gnocchi, lo anticipo: un aperigene sul roof del CUBO con ospiti nazionali, a giugno avremo Simona Ventura e Jerry Scotti”.

👉 P4W è un social magazine su Instagram seguici qui www.instagram.com/parmaforwomenImage attachmentImage attachment

Presentatrice, autrice, produttrice, vocalist. Parmigiana, 44 anni, Alexandra Cadoppi in queste settimane sta spopolando su 12Tv Parma con un format tutto suo: il Beffardo. Rientrata da Milano a Parma, dove aveva mosso i primi passi professionali nei programmi sportivi cittadini, Alexanda ha alle spalle diverse esperienze tra Mediaset e Sky, dove è stata per anni autrice del canale Match Music.

“La musica è la mia passione, ma la trasmissione che ha fatto da apripista alla mia carriera è stata “Scherzi a parte” – ricorda -. La troupe stava girando una puntata al Castello di Felino,l’attrice aveva avuto un imprevisto e non sapevano come fare, tra gli autori c’era Giorgio Squarcia, mi conosceva e mi ha chiamata per un casting last second che mi ha portato a conoscere Marco Balestri direttamente sul set. Lavorare con lui è stata un’opportunità inaspettata, è stato un grande maestro, mi ha insegnato le tecniche, i ruoli della vittima e del complice, mi ha svelato i segreti dello scherzo perfetto.”

🎬 Perché il Beffardo a Parma?
“La mia carriera milanese si era interrotta per la maternità. Avevo ricevuto la proposta di lavorare alle Iene quando sono rimasta incinta, ma non ho rimorsi, diventare mamma era un mio desiderio. È stata una pausa, per carattere non riesco a stare ferma. Di recente, mi è capitato di conoscere Giuseppe Bisbano della società Quanto Basta, produttrice della web tv parmigiana Qubitv. E con lui è nata l’idea di produrre format da proporre alle Tv e alle piattaforme digitali. Da qui Il Beffardo, la versione parmigiana di Scherzi a parte. Sono dieci puntate, girate tutte al Cubo, in onda su Dodici TvParma il mercoledì e sabato alle 20.10, ma con diverse repliche, visibili anche online.”

🎬Far divertire la gente in questo periodo è una bella sfida...
“Io dico che dieci minuti di leggerezza ce li meritiamo tutti. Il Beffardo nasce proprio con questo intento, di portare un po’ di risate liberatorie in un periodo difficile, le vittime degli scherzi sono le prime a stare al gioco, si arrabbiano molto ma poi la liberatoria la firmano perché capiscono lo spirito del programma.”

🎬Sei già alla quinta puntata, lo scherzo più riuscito finora?
“I più riusciti sono sempre quelli più cattivi. Le vittime che hanno patito di più sono stati Marco Pipitone e Daniela Ferrari. Dove mi sono divertita di più, la puntata con Francesca Mercadanti perché mi conosce e quindi mi sono dovuta inventare un travestimento.”

🎬In cantiere, ci sono altre idee?
“Sì, ho già in mente un format dove sono protagonisti i bambini, perle di saggezza e divertimento. Ed in evoluzione anche un talk show con Gene Gnocchi, lo anticipo: un aperigene sul roof del CUBO con ospiti nazionali, a giugno avremo Simona Ventura e Jerry Scotti”.

👉 P4W è un social magazine su Instagram seguici qui www.instagram.com/parmaforwomen
... Vedi altroVedo di meno

Comment on Facebook

Alexandra, la preparazione e la realizzazione de 'il beffardo' sarà stato impegnativo ma quanto ti sei divertita? Complimenti e buona giornata 😉

6 days ago

CUBO
BREAD PARMA coming soon at #cuboparma 

🍸🍽

BREAD PARMA coming soon at #cuboparma

🍸🍽
... Vedi altroVedo di meno

1 week ago

CUBO
Oggi si vola 🛻 🚀
 BREAD PARMA 

📍#CuboparmaImage attachmentImage attachment

Oggi si vola 🛻 🚀
BREAD PARMA

📍#cuboparma
... Vedi altroVedo di meno

2 weeks ago

CUBO
Leggendo “Lo yoga come terapia contro il dolore”🧘‍♀️ 
Il nuovo libro di Lara Bañuelos Cancela - Personal TrainerImage attachment

Leggendo “Lo yoga come terapia contro il dolore”🧘‍♀️
Il nuovo libro di Lara Bañuelos Cancela - Personal Trainer
... Vedi altroVedo di meno

3 weeks ago

CUBO
NEWS
🧘🏻‍♀️🧘🏻‍♀️🧘🏻‍♀️

Lara Bañuelos Cancela - Personal Trainer organizza corsi di
High Interval Training - Yoga - Yogalates sul #rooftop di CUBOPARMA! 🧘🏻‍♀️

Per informazioni⬇

NEWS
🧘🏻‍♀️🧘🏻‍♀️🧘🏻‍♀️

Lara Bañuelos Cancela - Personal Trainer organizza corsi di
High Interval Training - Yoga - Yogalates sul #rooftop di CUBOPARMA! 🧘🏻‍♀️

Per informazioni⬇
... Vedi altroVedo di meno

3 weeks ago

CUBO

Il Beffardo ha colpito... Al CUBO!

Marco Osio è la prima vittima del nuovo programma in onda su Dodici TvParma.

Guarda lo scherzo ⬇
... Vedi altroVedo di meno

3 weeks ago

Leonardo Cagnolati
E arrivato Il Beffardo! Questa sera alle 20:10 su 12TvParma la prima puntata degli scherzi che abbiamo fatto al CUBO #improvvisando personaggi folli e al limite della sopportazione! 🤣
Nella prima puntata un trio di #beffardi mica male con il sottoscritto, Andrea Zanni e Alexandra Cadoppi con un ex calciatore del Parma nel mirino...

E' arrivato Il Beffardo! Questa sera alle 20:10 su 12TvParma la prima puntata degli scherzi che abbiamo fatto al CUBO #improvvisando personaggi folli e al limite della sopportazione! 🤣
Nella prima puntata un trio di #beffardi mica male con il sottoscritto, Andrea Zanni e Alexandra Cadoppi con un ex calciatore del Parma nel mirino...E' arrivato #ilbeffardo! Grazie per l'articolo alla Gazzetta di Parma, questa sera alle 20:10 su #12tvparma inizia la nostra avventura con la prima puntata degli scherzi ai Vip parmigiani. Protagonista un idolo assoluto della città....un ex calciatore alle prese con un tifoso alquanto speciale...STAY TUNED Alexandra Cadoppi Location #CUBO
... Vedi altroVedo di meno

3 weeks ago

Pierangelo Pettenati
Buon 25 aprile. Noi lo celebriamo in musica, 4 ore interamente dal vivo.
Siamo su www.qubitv.it

Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma CUBO Associazione Esplora Aps

Buon 25 aprile. Noi lo celebriamo in musica, 4 ore interamente dal vivo.
Siamo su www.qubitv.it

Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma CUBO Associazione Esplora ApsEcco il programma completo per il 25 aprile di Esplora al CUBO:
- Ore 15 Inizio
- 15.05 Francesco Camattini
- 15.25 Fabrizia Dalcò (letture)
- 15.30 Rocco Rosignoli
- 15.50 Fabrizia Dalcò (letture)
- 15.55 Chiara Sacks
- 16.15 Enrico Maletti (letture)
- 16.20 Jaime Dolce
- 16.40 Enrico Maletti (letture)
- 16.45 ManínBlú
- 17.10 Raffaele Rinaldi (letture)
- 17.15 Sixties Seventies Duo (Ross Volta e Claudio Tuma)
- 17.35 Raffaele Rinaldi (letture)
- 17.40 Mara Redeghieri
- 18.00 Silvio Mezzadri (letture)
- 18.05 Marco Rovelli
- 18.25 Silvio Mezzadri (letture)
- 18.30 Hotel Monroe

Per collegarsi alla diretta: www.qubitv.it.
Città di Parma - Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 - CUBO - QuBítv - ANPI Parma

#25aprile #ComunediParma #nessunaresa
... Vedi altroVedo di meno

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Anche la bella voce di Raffaele Rinaldi accompagna il nostro 25 aprile

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma @Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #comunediparma #liberazione
... Vedi altroVedo di meno

4 weeks ago

CUBO

NUOVA AREA ESTERNA PER Misterlino Officina Karibu Caffè ☕️

Da Lunedì 26.04
Aperti dalle ore 07 alle 21.30 ! 🌼

VI ASPETTIAMO! 🌼
... Vedi altroVedo di meno

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 18.05 Marco Rovelli, da Massa apposta per noi e per voi, una voce importante per questo 25 aprile di resistenza e Liberazione

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #comunediparma #liberazione
... Vedi altroVedo di meno

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 17.40 Mara Redeghieri​. In molti la ricordano un 25 aprile di metà anni 90, al Palazzetto dello Sport, con gli Üstmamò. Fedele a quella linea, torna a Parma direttamente dai suoi monti nel reggiano per ricordare il suo spirito ribelle

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 @ANPI Parma ​

#25aprile #ComunediParma #liberazione

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 17.40 Mara Redeghieri​. In molti la ricordano un 25 aprile di metà anni '90, al Palazzetto dello Sport, con gli Üstmamò. Fedele a quella linea, torna a Parma direttamente dai suoi monti nel reggiano per ricordare il suo spirito ribelle

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 @ANPI Parma

#25aprile #comunediparma #liberazione
... Vedi altroVedo di meno

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 17.15 il Sixsties & Seventies Duo di Ross Volta e Claudio Tuma, per un tuffo nella musica che ha fatto la rivoluzione

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv @Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #ComunediParma #liberazione
... Vedi altroVedo di meno

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 16.45 ManínBlú, un collettivo nato per scrivere e suonare canzoni belle e con contenuti sempre interessanti. Ecco il saluto di Alberto Padovani

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #comunediparma #liberazione
... Vedi altroVedo di meno

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 16.20 del 25 aprile JAiME DoLCEs iNNeRSOLe!  e la sua chitarra
Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #ComunediParma #liberazione

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 16.20 del 25 aprile JAiME DoLCE's iNNeRSOLe! e la sua chitarra
Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #comunediparma #liberazione
... Vedi altroVedo di meno

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 15.55 Chiara Sacks e il suo spirito rock, ribelle per natura

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #comunediparma #liberazione
... Vedi altroVedo di meno

Comment on Facebook

Bravissima Chiara👏👏👏

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 15.30 di domenica 25 aprile Rocco Rosignoli, da sempre attento alle tematiche legate alla Resistenza

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO  QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #ComunediParma #liberazione

DOMENICA 25 APRILE - LIBERAZIONE IN STREAMING
Alle 15.30 di domenica 25 aprile Rocco Rosignoli, da sempre attento alle tematiche legate alla Resistenza

Diretta live da www.qubitv.it

CUBO QuBítv Città di Parma Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 ANPI Parma

#25aprile #comunediparma #liberazione
... Vedi altroVedo di meno

4 weeks ago

Associazione Esplora Aps
Esplora Aps in collaborazione con QuBítv e Vocinarte organizza Liberazione in streaming, diretta musicale in streaming per continuare a dare voce agli artisti, per continuare una tradizione, per non arrendersi di fronte alle difficoltà della situazione.
Domenica 25 aprile, quattro ore di musica e letture live dal CUBO. Dalle ore 15:00 su www.qubitv.it

#25aprile #musicalive #resistenza #noicisiamo

Esplora Aps in collaborazione con QuBítv e Vocinarte organizza "Liberazione in streaming", diretta musicale in streaming per continuare a dare voce agli artisti, per continuare una tradizione, per non arrendersi di fronte alle difficoltà della situazione.
Domenica 25 aprile, quattro ore di musica e letture live dal CUBO. Dalle ore 15:00 su www.qubitv.it

#25aprile #musicalive #resistenza #noicisiamo
... Vedi altroVedo di meno

4 weeks ago

CUBO

#APRIAMO - Flash Mob organizzato dai ristoranti FIPE di Parma a #cubo

👯‍♀️👯‍♂️👯‍♀️👯‍♂️👯‍♀️👯‍♂️

A coordinare il progetto 🔗

Mario Mascitelli, direttore del Teatro del Cerchio con Loredana Scianna e Francesca Merusi, della scuola di danza Spazio 84.
Il brano è stato eseguito dal coro di voci bianche e giovanile di Parma Musicale.
... Vedi altroVedo di meno

Comment on Facebook

Poca scena e più sostanza Aprite !!!!!!!👍👍👍

👏👏👏👏👏👏👏

1 month ago

CUBO
COS’È CUBO, COM’ È DIVENTATO NEL TEMPO E COME POTREBBE DIVENTARE... 🖤

Leggi l’articolo ➡️ https://www.cuboparma.com/magazzino-cubo/magazzino-cubo-9

Tratto da - MAGAZZINO CUBO N.9
graphic - Rocìo Fernandez Lorca 
Redazione - @giorgia_chicarella @pois.parmaImage attachment

COS’È CUBO, COM’ È DIVENTATO NEL TEMPO E COME POTREBBE DIVENTARE... 🖤

Leggi l’articolo ➡️ www.cuboparma.com/magazzino-cubo/magazzino-cubo-9

Tratto da - MAGAZZINO CUBO N.9
graphic - Rocìo Fernandez Lorca
Redazione - @giorgia_chicarella @pois.parma
... Vedi altroVedo di meno

1 month ago

CUBO
GOOD NEWS 📢

Misterlino Officina Karibu Caffè sarà aperto a pranzo per aziende e liberi professionisti convenzionati.

INFO E PRENOTAZIONI
(entro le 11.30 del giorno stesso) 

📞328 6588093

GOOD NEWS 📢

Misterlino Officina Karibu Caffè sarà aperto a pranzo per aziende e liberi professionisti convenzionati.

INFO E PRENOTAZIONI
(entro le 11.30 del giorno stesso)

📞328 6588093
... Vedi altroVedo di meno

2 months ago

CUBO

🥚Auguri di Buona Pasqua da @cuboparma 🥚
.
.
.
.
Art by @letzletiziamazzoni
... Vedi altroVedo di meno

2 months ago

CUBO

Foto dal post di Yuri Lorenzi - Costruzioni in ferro ... Vedi altroVedo di meno

Comment on Facebook

Yuri Lorenzi - Costruzioni in ferro TOP!!!!!!

GALLERIA ESTERNA - VIA LA SPEZIA, 90 ↔️ CUBO

#progetto: arch. Guillaume Pacetti
#realizzazione in #ferro: #yurilorenzi_
... Vedi altroVedo di meno

2 months ago

CUBO
Dall’archivio di MAGAZZINO CUBO🗞

🏙 RIGENERA 🏙
Il progetto CUBO è arrivato fra i 10 finalisti del premio RIGENERA.
Per leggere l’articolo ➡️ www.cuboparma.comImage attachment

Dall’archivio di MAGAZZINO CUBO🗞

🏙 RIGENERA 🏙
Il progetto CUBO è arrivato fra i 10 finalisti del premio RIGENERA.
Per leggere l’articolo ➡️ www.cuboparma.com
... Vedi altroVedo di meno

2 months ago

CUBO
𝐍𝐞𝐬𝐬𝐮𝐧𝐚 𝐏𝐫𝐢𝐦𝐚𝐯𝐞𝐫𝐚 𝐬𝐚𝐥𝐭𝐚 𝐢𝐥 𝐬𝐮𝐨 𝐭𝐮𝐫𝐧𝐨 🌸

𝐍𝐞𝐬𝐬𝐮𝐧𝐚 𝐏𝐫𝐢𝐦𝐚𝐯𝐞𝐫𝐚 𝐬𝐚𝐥𝐭𝐚 𝐢𝐥 𝐬𝐮𝐨 𝐭𝐮𝐫𝐧𝐨 🌸 ... Vedi altroVedo di meno

2 months ago

CUBO
Parlano di noi! ⤵️💛

Grazie 43_parma 💛

Parlano di noi! ⤵️💛

Grazie 43_parma 💛Ma quell’edificio a forma di CUBO al 90 di Via La Spezia cos’è?🤔
Beh se non lo sai te lo spiega 43 Magazine.😉

CUBO non è solo un luogo, ma una realtà dalle mille sfaccettature, che unisce il mondo del lavoro a quello dell’arte.

Scopriamolo assieme.

🟡Quando è nato CUBO?

CUBO nasce nel 2015 dall’idea di Eleonora Deidda di riqualificare l’ex polo industriale Mazzoni Salotti. La proprietaria di Loppis, negozio di mobili, inquilina dello stabile già dal 2013, dopo aver incontrato il benestare del proprietario, volle rinnovare l’intero edificio costruendo un brand ben preciso. La struttura, una volta inaugurata, prenderà il nome che corrisponde alla sua forma: CUBO.

🔵Cosa c’era prima?

Prima l’intero polo era un capannone industriale adibito a magazzino per la ditta Mazzoni Salotti. Per darvi un’idea di come CUBO abbia profondamente cambiato l’essenza del luogo, dove prima c’erano camere e camerette allestite a vetrine, ora ci sono realtà professionali, mentre sul montacarichi, che un tempo trasportava legname, sfilano oggetti vintage, mobili di design e opere d’arte.

🟡Un fatto particolare: la realtà CUBO

Non appena la struttura è stata aperta vi si sono instaurati professionisti nel campo del design, dell’architettura, della moda; ma anche antiquariato e modernariato. L’idea è quella di valorizzare lo spazio, creando un incubatore di realtà legate al mondo della creatività. Tra le aziende più importanti che hanno sede al CUBO ci sono Loppis, Brain ilbrain.com e Caffeina, digital agency di livello internazionale.

CUBO non è solo un luogo un luogo di lavoro, ma anche d'arte. Numerose sono le iniziative promosse, tra cui la CUBO Gallery, un insieme di eventi e mostre volto a dare spazio a giovani artisti contemporanei, ed i nostri amici di L'ABC ne sanno qualcosa.😉

E tu lo sapevi?
Se conosci altre curiosità simili scrivici in privato, provvederemo a pubblicarle.

📍 CUBO, Via la Spezia 90
📸 Frenk Pisano
✍ Gabriele Gabbi

Igers Parma
VisitParma
... Vedi altroVedo di meno

2 months ago

43_parma
Ma quell’edificio a forma di CUBO al 90 di Via La Spezia cos’è?🤔
Beh se non lo sai te lo spiega 43 Magazine.😉

CUBO non è solo un luogo, ma una realtà dalle mille sfaccettature, che unisce il mondo del lavoro a quello dell’arte.

Scopriamolo assieme. 

🟡Quando è nato CUBO?

CUBO nasce nel 2015 dall’idea di Eleonora Deidda di riqualificare l’ex polo industriale Mazzoni Salotti. La proprietaria di Loppis, negozio di mobili, inquilina dello stabile già dal 2013, dopo aver incontrato il benestare del proprietario, volle rinnovare l’intero edificio costruendo un brand ben preciso. La struttura, una volta inaugurata, prenderà il nome che corrisponde alla sua forma: CUBO. 

🔵Cosa c’era prima?

Prima l’intero polo era un capannone industriale adibito a magazzino per la ditta Mazzoni Salotti. Per darvi un’idea di come CUBO abbia profondamente cambiato l’essenza del luogo, dove prima c’erano camere e camerette allestite a vetrine, ora ci sono realtà professionali, mentre sul montacarichi, che un tempo trasportava legname, sfilano oggetti vintage, mobili di design e opere d’arte.

🟡Un fatto particolare: la realtà CUBO

Non appena la struttura è stata aperta vi si sono instaurati professionisti nel campo del design, dell’architettura, della moda; ma anche antiquariato e modernariato. L’idea è quella di valorizzare lo spazio, creando un incubatore di realtà legate al mondo della creatività. Tra le aziende più importanti che hanno sede al CUBO ci sono Loppis, Brain ilbrain.com e Caffeina, digital agency di livello internazionale.

CUBO non è solo un luogo un luogo di lavoro, ma anche darte. Numerose sono le iniziative promosse, tra cui la CUBO Gallery, un insieme di eventi e mostre volto a dare spazio a giovani artisti contemporanei, ed i nostri amici di LABC ne sanno qualcosa.😉

E tu lo sapevi? 
Se conosci altre curiosità simili scrivici in privato, provvederemo a pubblicarle.

📍 CUBO, Via la Spezia 90
📸 Frenk Pisano
✍ Gabriele Gabbi

Igers Parma
VisitParma

Ma quell’edificio a forma di CUBO al 90 di Via La Spezia cos’è?🤔
Beh se non lo sai te lo spiega 43 Magazine.😉

CUBO non è solo un luogo, ma una realtà dalle mille sfaccettature, che unisce il mondo del lavoro a quello dell’arte.

Scopriamolo assieme.

🟡Quando è nato CUBO?

CUBO nasce nel 2015 dall’idea di Eleonora Deidda di riqualificare l’ex polo industriale Mazzoni Salotti. La proprietaria di Loppis, negozio di mobili, inquilina dello stabile già dal 2013, dopo aver incontrato il benestare del proprietario, volle rinnovare l’intero edificio costruendo un brand ben preciso. La struttura, una volta inaugurata, prenderà il nome che corrisponde alla sua forma: CUBO.

🔵Cosa c’era prima?

Prima l’intero polo era un capannone industriale adibito a magazzino per la ditta Mazzoni Salotti. Per darvi un’idea di come CUBO abbia profondamente cambiato l’essenza del luogo, dove prima c’erano camere e camerette allestite a vetrine, ora ci sono realtà professionali, mentre sul montacarichi, che un tempo trasportava legname, sfilano oggetti vintage, mobili di design e opere d’arte.

🟡Un fatto particolare: la realtà CUBO

Non appena la struttura è stata aperta vi si sono instaurati professionisti nel campo del design, dell’architettura, della moda; ma anche antiquariato e modernariato. L’idea è quella di valorizzare lo spazio, creando un incubatore di realtà legate al mondo della creatività. Tra le aziende più importanti che hanno sede al CUBO ci sono Loppis, Brain ilbrain.com e Caffeina, digital agency di livello internazionale.

CUBO non è solo un luogo un luogo di lavoro, ma anche d'arte. Numerose sono le iniziative promosse, tra cui la CUBO Gallery, un insieme di eventi e mostre volto a dare spazio a giovani artisti contemporanei, ed i nostri amici di L'ABC ne sanno qualcosa.😉

E tu lo sapevi?
Se conosci altre curiosità simili scrivici in privato, provvederemo a pubblicarle.

📍 CUBO, Via la Spezia 90
📸 Frenk Pisano
✍ Gabriele Gabbi

Igers Parma
VisitParma
... Vedi altroVedo di meno

2 months ago

CUBO
CUBO from @26ymotion point of view 🌙

CUBO from @26ymotion point of view 🌙 ... Vedi altroVedo di meno

3 months ago

CUBO
NEWS COMING SOON 💙🧡

 #magazzinocubo n•9 in uscita! 🔜

NEWS COMING SOON 💙🧡

#magazzinocubo n•9 in uscita! 🔜
... Vedi altroVedo di meno

3 months ago

CUBO
1 anno fa. 

Alessandro Casetti per CUBO Gallery 💙Image attachment

1 anno fa.

Alessandro Casetti per CUBO Gallery 💙
... Vedi altroVedo di meno

3 months ago

CUBO
#CUBO supporta il #cinema.

Kavac film s.r.l. (casa di produzione de Il traditore) sta preparando il nuovo film del Maestro Gianni Amelio e apre i casting per una donna (attrice professionista e non) dai 30 ai 40 anni. Essendo un film in costume, dovrà avere rigorosamente origine e accento Emiliano-Romagnolo.

Si prega di inviare foto in primo piano, profilo e figura intera, con un self-tape dai due ai cinque minuti, nel quale parli specificatamente di sé stessa e del proprio legame con la terra di provenienza.

Le candidature dovranno essere inviate a: castingemilia2020@gmail.com.  Si prega di includere un indirizzo mail e numero di cellulare.
Le candidate selezionate saranno contattate dalla produzione qualora ci fosse necessità di un incontro.
Le riprese del film si terranno nel mese di Aprile in Emilia-Romagna.

#CUBO supporta il #cinema.

Kavac film s.r.l. (casa di produzione de Il traditore) sta preparando il nuovo film del Maestro Gianni Amelio e apre i casting per una donna (attrice professionista e non) dai 30 ai 40 anni. Essendo un film in costume, dovrà avere rigorosamente origine e accento Emiliano-Romagnolo.

Si prega di inviare foto in primo piano, profilo e figura intera, con un self-tape dai due ai cinque minuti, nel quale parli specificatamente di sé stessa e del proprio legame con la terra di provenienza.

Le candidature dovranno essere inviate a: castingemilia2020@gmail.com. Si prega di includere un indirizzo mail e numero di cellulare.
Le candidate selezionate saranno contattate dalla produzione qualora ci fosse necessità di un incontro.
Le riprese del film si terranno nel mese di Aprile in Emilia-Romagna.
... Vedi altroVedo di meno

3 months ago

CUBO
#cuboparma ON FIRE 🔥

#cuboparma ON FIRE 🔥 ... Vedi altroVedo di meno

3 months ago

CUBO
#CUBO sostiene il cinema.
Casting per il nuovo film di #GianniAmelio 📺

#CUBO sostiene il cinema.
Casting per il nuovo film di #GianniAmelio 📺
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

CUBO

📺 Le interviste di Cubedeo su QuBítv 📺

Qui Emanuele Gravela di Brain ilbrain.com

📌Scopri tutte i contenuti di #cubospecial su www.qubitv.it
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

Andrea Del Castello
Oggi ho trovato un libro che da anni è fuori catalogo: la prima edizione di Gialloparma di Alberto Bevilacqua. È una pubblicazione che ha contribuito in maniera determinante a rendere Parma nell’immaginario collettivo un’ambientazione perfetta per i romanzi gialli. Io stesso ho ambientato La voce della morte in questa città, anche se la mia scelta è nata da ragioni più oggettive. Oggi nell’oltretorrente parmigiano vi è una libreria per gli appassionati di suspense e che nel nome ha reso omaggio al romanzo del suo illustre concittadino. A Giallo Parma Libreria sono legatissimo per l’invito che ho ricevuto a presentare il mio libro nell’ambito del festival Due di Due che si è svolto a settembre sulla magnifica terrazza del CUBO. È stata un’esperienza meravigliosa, che mi ha commosso per l’affetto e l’accoglienza riservatami sia dagli organizzatori che dal pubblico. Ho anche visitato quella piccola ma accogliente libreria da cui sono uscito – e non poteva essere altrimenti – con due volumi di Valerio Varesi, il più famoso tra gli autori delle serie ambientate a Parma. Inoltre, tra i libri che amo c’è anche Il giorno della civetta, ambientato in Sicilia, ma con la parte finale che si svolge tra le strade di Parma, la città del protagonista. Insomma, Parma per me tra le altre cose è anche la città del giallo e in questo periodo di restrizioni non posso non pensare che quel festival è stato l’ultimo evento pubblico a cui ho partecipato prima della seconda ondata pandemica. Spero di tornare presto in città per proseguire le ricerche che sto conducendo in vista di future pubblicazioni e intanto cerco di colmare idealmente il vuoto della lontananza tramite l’immersione nelle trame ivi ambientate.
#gialli #thriller #noir #libri #parma #parma2021 #libriparma #libreria #leggere #books

Oggi ho trovato un libro che da anni è fuori catalogo: la prima edizione di Gialloparma di Alberto Bevilacqua. È una pubblicazione che ha contribuito in maniera determinante a rendere Parma nell’immaginario collettivo un’ambientazione perfetta per i romanzi gialli. Io stesso ho ambientato La voce della morte in questa città, anche se la mia scelta è nata da ragioni più oggettive. Oggi nell’oltretorrente parmigiano vi è una libreria per gli appassionati di suspense e che nel nome ha reso omaggio al romanzo del suo illustre concittadino. A Giallo Parma Libreria sono legatissimo per l’invito che ho ricevuto a presentare il mio libro nell’ambito del festival Due di Due che si è svolto a settembre sulla magnifica terrazza del CUBO. È stata un’esperienza meravigliosa, che mi ha commosso per l’affetto e l’accoglienza riservatami sia dagli organizzatori che dal pubblico. Ho anche visitato quella piccola ma accogliente libreria da cui sono uscito – e non poteva essere altrimenti – con due volumi di Valerio Varesi, il più famoso tra gli autori delle serie ambientate a Parma. Inoltre, tra i libri che amo c’è anche Il giorno della civetta, ambientato in Sicilia, ma con la parte finale che si svolge tra le strade di Parma, la città del protagonista. Insomma, Parma per me tra le altre cose è anche la città del giallo e in questo periodo di restrizioni non posso non pensare che quel festival è stato l’ultimo evento pubblico a cui ho partecipato prima della seconda ondata pandemica. Spero di tornare presto in città per proseguire le ricerche che sto conducendo in vista di future pubblicazioni e intanto cerco di colmare idealmente il vuoto della lontananza tramite l’immersione nelle trame ivi ambientate.
#gialli #thriller #noir #libri #parma #parma2021 #libriparma #libreria #leggere #books
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

Pierangelo Pettenati
E dopo tante parole, i fatti. 
Grazie alla disponibilità di chi ha cantato e grazie alla generosità di chi ha fatto una donazione. La somma raccolta servirà per un importante progetto sostenuto dallAssociazione Giocamico ODV

Associazione Esplora Aps Alexandra Cadoppi Antonio Iamiglio CUBOImage attachmentImage attachment

E dopo tante parole, i fatti.
Grazie alla disponibilità di chi ha cantato e grazie alla generosità di chi ha fatto una donazione. La somma raccolta servirà per un importante progetto sostenuto dall'Associazione Giocamico ODV

Associazione Esplora Aps Alexandra Cadoppi Antonio Iamiglio CUBO
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

Yuri Lorenzi - Costruzioni in ferro

#griglia parapetto in #ferro verniciato nero 🔲

Realizzata su misura per CUBO (POIS #studio).

▪️Progetto arch. Guillaume Pacetti

Per info e realizzazioni su misura
📞 +39 320 679 1757
.
.
.
#interior #exterior #design #architettura #architetti #realizzazioniinferro #ferro #sumisura #designer #exteriordesign #interiors #balcone #balcony #parapetto #grigliainferro
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

CUBO

📺 Oggi su QuBítv 📺

#cubo special - Francesco Musetti
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

QuBítv

CUBO special - Le interviste di Cubedeo - Francesco Musetti - QuBítv2021.
Visualizza il video intero al link www.qubitv.it/cubo-special
#qubitv
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

CUBO

È arrivata a #cuboparma QuBítv, la web tv on demand nata per promuovere e valorizzare il patrimonio artistico e culturale della nostra città. 🟡

Per scoprire tutti i contenuti ⤵️
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

QuBítv

CUBO special - Le interviste di Cubedeo - Brain ilbrain.com - Emanuele Gravela - QuBítv2021
Visualizza il video intero al link www.qubitv.it/cubo-special
#qubitv
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

CUBO

ERRORI AL #cubo 🎬

#makingof del video di presentazione del nuovo romanzo di Luca Mancini
”Danzando attorno ad un comò senza rotelle”.
Con Letizia Mazzoni
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

Luca Mancini

Ma se vi dicessi che un certo Otto è il protagonista della storia? 🤔
Date un’occhiatina qui... se vi va 😉

Grazie a:
Letizia Mazzoni
CUBO

Outfit by AM Couture
Anto Moda & Copelli Simone
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

CUBO

Luca Mancini presenta il suo romanzo
“Danzando attorno ad un comò senza rotelle” 📖
Con Letizia Mazzoni

“È la storia di Otto [...] un uomo che vive, lavora e cerca di amare”

Per acquistare il libro ⤵️
www.amazon.it/Danzando-attorno-com%C3%B2-senza-rotelle/dp/B08NF32YZL/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85...
... Vedi altroVedo di meno

4 months ago

CUBO
Parma che verrà
Aiuta anche tu Associazione Giocamico ODV
Fai come Mauro Coruzzi  
Dona liberamente (entro il 6 gennaio) con
- bonifico allIBAN IT13X0623065720000057520724
- PayPal all’indirizzo paypal.me/associazioneesplora. 

Project By Associazione Esplora Aps
Grazie a #coldpoint #trancerieemiliane #koppelAW @coopalleanza_30 
Visual© POIS Giorgia Chicarella
Foto di vladimircojarschi
Riprese di @emavalla @riccardomdop

"Parma che verrà"
Aiuta anche tu Associazione Giocamico ODV
Fai come Mauro Coruzzi
Dona liberamente (entro il 6 gennaio) con
- bonifico all'IBAN IT13X0623065720000057520724
- PayPal all’indirizzo paypal.me/associazioneesplora.

Project By Associazione Esplora Aps
Grazie a #coldpoint #trancerieemiliane #koppelAW @coopalleanza_30
Visual&copy POIS Giorgia Chicarella
Foto di vladimircojarschi
Riprese di @emavalla @riccardomdop
... Vedi altroVedo di meno